Notizie

Sesta seduta del Consiglio cittadino

05.02.2018. /// Notizie / Consiglio cittadino
Mercoledi', 31 gennaio ha avuto luogo la sesta seduta del Consiglio cittadino della Citta' di Novigrad-Cittanova di questo mandato.

Durante la stessa e' stata approvata la Delibera sulla modalita' dell'offerta pubblica di raccolta dei rifiuti comunali misti e dei rifiuti comunali biodegradabili nel comprensorio della Citta' di Novigrad–Cittanova. L'Assessora preposta alla questione, Sandra Rugani Kukuljan ha spiegato che con il Regolamento sulla gestione dei rifiuti comunali, che il Governo della RC ha emanato lo scorso novembre, e' fatto obbligo delle unita' di autogoverno locale di emanare a loro volta la delibera sulla modalita' di prestazione del servizio pubblico inerente alla raccolta dei rifiuti comunali misti e dei rifiuti comunali biodegradabili entro la scadenza di tre mesi dall'entrata in vigore del Regolamento, ovvero entro la fine di gennaio di quest'anno. Ha ricordato pure che ai sensi del Piano di gestione dei rifiuti della Repubblica di Croazia per il periodo 2017-2022 e' stato emanato il Piano di gestione dei rifiuti per il periodo 2017 – 2022 nel comprensorio della Citta' di Novigrad-Cittanova, con il quale la Delibera' e' stata armonizzata. La Delibera contiene le disposizioni in merito all'ambito di prestazione del servizio pubblico, alle grandezze regolari e alle altre qualita' dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti, alla frequenza minima di trasporto dei rifiuti in base alle zone, al criterio di computo della quantita' di rifiuti, ai periodi di computo nel corso dell'anno, all'indirizzo del centro di raccolta dei rifiuti riciclabili, alle modalita' di prestazione del servizio pubblico, alla prestazione del servizio pubblico in situazioni di emergenza, alla modalita' di utilizzo singolo del servizio pubblico, alla prova accettabile di svolgimento del servizio pubblico per determinati utenti del servizio pubblico, alle spese e al prezzo del servizio obbligatorio minimo, all'utilizzo dell'area pubblica per la raccolta dei rifiuti, alla modalita' di definizione della singola quota nel caso di utilizzo comune da parte di diversi fruitori del servizio: persone fisiche e persone giuridiche oppure imprenditori e artigiani, alle multe, alle disposizioni del contratto generale con gli utenti, ai criteri per la determinazione dell'utente per il quale la Citta' di Novigrad-Cittanova si prende carico, al controllo dello svolgimento del servizio e all'evidenza dei rifiuti comunali ritirati. La Delibera contiene un allegato inerente alle condizioni generali del contratto di svolgimento del servizio pubblico. In seguito alla sua emanazione il Consiglio cittadino inoltrera' la Delibera al Ministero per la tutela ambientale e l'energetica e la pubblichera' nel bollettino ufficiale e nel proprio sito web.

La Rugani-Kukuljan ha riferito ai consiglieri che proprio in questi giorni sono stati assegnati alla Citta' i finanziamenti per la costruzione e l'equipaggiamento del centro di raccolta per i rifiuti riciclabili di Salvella dove ora e' situata la discarica di materiale edile e si effettua la raccolta provvisoria dei rifiuti riciclabili. Il progetto ha il valore di 2,2 milioni di kune dei quali quasi l'85% verra' finanziato con i mezzi del Fondo europeo per lo sviluppo regionale e del Fondo di coesione. Il termine utile per la realizzazione del progetto e' di 18 mesi. La costruzione e l'attrezzatura del centro di raccolta dei rifiuti riciclabili di Salvella contribuira' in modo importante ad aumentare la quota di rifiuti della raccolta differenziata e a diminuire la quantita' di rifiuti che vengono scaricati in discarica, in primo luogo dei rifiuti pericolosi, di carta, metalli, vetro e plastica, tessili e di rifiuti ingombranti. Con questo progetto si adempie pure a una parte degli obiettivi del Piano di gestione dei rifiuti per il periodo 2017 - 2020.

Prima della presentazione della Delibera, si e' rivolto ai consiglieri il sindaco Anteo Milos dichiarando che la delibera e' molto importante per tutti i cittadini e per tutta la regione. „Con il nuovo modo di gestire i rifiuti diamo una nuova importanza all'ambiente e alla tutela dello stesso, ma contribuiamo pure alla salvaguardia delle attivita' economiche che sono alla base del nostro sviluppo; mi riferisco al turismo, all'agricoltura e allo sport. Tutti i temi di questo tipo sono importanti e saremo sempre pronti a informare i cittadini in merito al modo corretto di comportarsi. Dobbiamo sapere pero' che tutto ha un suo prezzo, che il Centro di Castion ha il suo prezzo, un prezzo maggiore, ma che si tratta del prezzo della salvaguardia dell'Istria intera. Quale sara' questo prezzo dipendera' da noi stessi e dal nostro comportamento nella raccolta differenziata. E' molto importante educare i cittadini, fornire contenitori adeguati con l'obiettivo di selezionare quanto piu' e trasportare a Castion quanto meno“, ha concluso Milos.

E' stata approvata pure la Delibera sull'assegnazione del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti comunali misti e biodegradabili nel comprensorio della Citta' di Novigrad-Cittanova alla societa' commerciale 6. maj s.r.l. di Umago. In base alla Legge sulla gestione sostenibile dei rifiuti, l'organo rappresentativo dell'unita' di autogoverno locale puo' mediante delibera assegnare lo svolgimento del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti, alla societa' commerciale partecipata nella quale detiene la maggioranza della quota di proprieta'. Quindi con questa delibera viene assegnato alla societa' commerciale 6. maj s.r.l. di Umago partecipata anche dalla Citta'di Novigrad-Cittanova, il servizio di raccolta dei rifiuti misti e biodegradabili e nonche' il servizio della raccolta differenziata di carta, metallo, vetro, plastica, tessuti, dei rifiuti comunali problematici e dei rifiuti ingombranti.

Assieme alle due delibere precedenti e' stata approvata pure la Delibera sulle misure di prevenzione del deposito illegale dei rifiuti e sulle misure di rimozione dei rifiuti abbandonati nel comprensorio della Citta' di Novigrad-Cittanova. Ai sensi della Legge sulla gestione sostenibile dei rifiuti, le unita' di autogoverno locale sono tenute a emanare la delibera sulle misure di prevenzione del depositi illegale dei rifiuti e si rimozione dei rifiuti abbandonati nell'ambiente con l'obiettivo di diminuire il numero di discariche abusive e di educare la popolazione in merito alle discariche legali e sicure.

I consiglieri hanno approvato le modifiche e integrazioni dello Statuto della Citta' di Novigrad-Cittanova. Maja Belušić del servizio legale cittadino ha spiegato che a meta' dicembre e' stata approvata la Legge sulle modifiche e integrazioni della Legge sull'autogoverno locale e territoriale (regionale) e che entro la scadenza di 60 giorni e' necessario armonizzare gli statuti e gli altri atti generali con le nuove modifiche. Lo Statuto della Citta' di Novigrad–Cittanova e' stato quindi armonizzato con le modifiche della nuova Legge. La durata del mandato dei membri del consiglio cittadino e' stata adeguata alle disposizioni della Legge sulle elezioni locali. E' cambiato da otto a trenta giorni il termine per la consegna della proposta di indizione del referendum all'organo centrale dell'amministrazione statale al fine della determinazione della sua validita'. La questione del referendum viene trattata in modo piu' dettagliato quando si tratta della destituzione del sindaco e dei suoi vice, sono state precisate maggiormente le competenze del sindaco nella gestione delle proprieta' e la questione della pubblicazione della delibera quando si tratta della nomina e della destituzione dei rappresentanti dell'unita' di autogoverno locale negli organi delle persone giuridiche, i proponitori autorizzati per la fondazione dei comitati locali, la modalita' di scioglimento dei comitati locali, nonche' le competenze del sindaco in qualita' di unico proponitore del bilancio. Le modifiche allo statuto definiscono inoltre in modo piu' dettagliato la comunicazione pubblica nella lingua della minoranza nazionale.
 

 
 

Termini d'uso | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.