Notizie

L'autore di modellini Giancarlo Stival ha donato alla città le miniature del monastero e della chiesa di Daila

23.09.2019. /// Notizie / Il sindaco / Cultura e divertimento
Nella suggestiva atmosfera dell'atrio dello storico edificio dell'ex monastero benedettino e della chiesa di San Giovanni Battista a Daila, la Città di Novigrad-Cittanova ha organizzato la mostra e la presentazione di modelli di edifici istriani realizzati da Giancarlo Stival. È stata un’occasione per presentare parte del lavoro creativo di questo artista autodidatta dall'Italia, che ha trasformato il suo grande amore per l'Istria in modellini di edifici istriani, da famosi monumenti del patrimonio culturale e storico ad altri oggetti riconoscibili dell'architettura istriana.

Tra i modellini esposti - altrimenti situati negli ambienti della Comunità degli italiani di Umago – un posto importante è ricoperto dalla bellissima miniatura del monastero benedettino e della chiesa di San Giovanni Battista a Daila. Siccome l'autore ha espresso il desiderio di donare questi modelli alla Città di Novigrad-Cittanova, nel cui territorio si trova Daila, è nata l'idea per organizzare la mostra e la presentazione proprio in questo impressionante scenario storico.

Nella parte introduttiva della serata si è svolta un'interessante conferenza sugli edifici storici e sul complesso composto da diverse altre strutture vicine, realizzata da Kristina Kulišić e Marina Paoletić di Cittanova, che hanno trattato questo argomento nella tesi di laurea, agli studi di storia, cultura e turismo. Si sono rivolti al pubblico anche il sindaco di Cittanova Anteo Milos, in veste di padrone di casa dell’evento, e Floriana Bassanese Radin, presidente della Comunità degli italiani di Umago, che ha concesso i modelli di Stival ai fini della mostra e quindi ha contribuito alla sua realizzazione.

Nel suo discorso il sindaco Milos ha detto che l'idea di Stival di donare i modellini del monastero e della chiesa alla Città di Novigrad-Cittanova gli è pervenuta da un amico in comune, Pino Degrassi, che ha poi contribuito a mettere in pratica l'idea. "Stasera, nella breve introduzione storica delle nostre due concittadine, abbiamo sentito molte cose interessanti sul complesso e Daila in generale. Nella storia recente, siamo legati da altri ricordi, come la casa di cura, dove eravamo soliti visitare parenti o amici ... Oggi l'edificio del monastero è in uno stato molto trascurato. Ciò è accaduto per motivi che sfortunatamente non abbiamo potuto controllare, ma speriamo che ci possa essere un progresso e che questo prezioso edificio storico possa essere salvato dalla rovina", ha affermato Milos. Ha ringraziato in particolare Stival per il suo prezioso dono, Degrassi e Bassanese Radin per la loro collaborazione nella realizzazione di questo evento, il Rev. Maksimilijan Baždon per l’ospitalità e l'accoglienza nello spazio dell'atrio, Kulišić i Paoletić per l'interessante conferenza, e tutti coloro che, con la loro presenza hanno reso importante questa serata.

Il pubblico ha potuto scoprire qualcosa di più su Stival e il suo lavoro in una breve conversazione con l’artista, in cui questo 75enne italiano si è rivelato molto vitale e divertente, conquistando così la simpatia del pubblico presente. È nato nel 1944 a Croce di Musil di Piave (Italia) e si è innamorato dell'Istria oltre mezzo secolo fa, grazie a sua moglie. Il suo amore per l'Istria è nato quando ha incontrato la sua defunta moglie, nata a Fiume e con radici istriane. Nel tempo, questo amore lo ha spinto a visitare e conoscere le molte bellezze dell'Istria. Finora ha costruito oltre 300 miniature di edifici, riproduzioni fedeli, molte delle quali sono strutture istriane. Ha sottolineato che quando fa miniature usa materiale che raccoglie in Istria, come pietra, terra, rami, foglie ...

A prima vista è già chiaro che grande amore e creatività, oltre a innumerevoli ore di lavoro, sono stati investiti nella produzione di queste piccole ma fedeli riproduzioni di edifici istriani più o meno noti. Alla domanda su quanto tempo ci vuole per costruire un modello così minuto, dice che ci sono volute circa 180 ore per costruire uno degli ultimi modelli del gruppo, l'edificio della famiglia Franceschi di Shegetto vicino a Umago!

Stival dice di sé: "Sono un veneziano di nascita, poi un" istriano naturalizzato ", e dal 1969 sono stato un fedele pellegrino in Istria, che ho mostrato nelle mie opere. Credo che in questo modo ho presentato quasi tutte le parti dell'Istria, decine di città e borghi. Mi piace visitarli spesso, immergermi nel loro passato e godermi l'aria pulita, i paesaggi e tutte le altre bellezze dell'Istria... "
 

 
 

Termini d'uso | Protezione della privacy | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.