Notizie

La città di Novigrad-Cittanova inclusa in due progetti EU in collaborazione con l’Agenzia regionale istriana per l'energia (IRENA)

17.06.2019. /// Notizie / Progetti e Investimenti
La città di Novigrad-Cittanova, in collaborazione con l’Agenzia regionale istriana per l'energia (IRENA), implementa due nuovi progetti incentrati sull’efficienza energetica, sul miglioramento delle politiche energetiche, sul monitoraggio e sull’adattamento ai cambiamenti climatici. L’obiettivo delle iniziative è di ridurre le emissioni di gas tossici e di tutelare l’ambiente.

Il primo progetto, denominato Joint_SECAP – Joint strategies for Climate Change Adaptation in coastal areas, si inserisce nel programma INTERREG V-A Italia-Croazia. L’obiettivo di questa iniziativa è di migliorare l’attività di monitoraggio dei cambiamenti climatici nella regione istriana, promuovere l’adattamento alle relative conseguenze, prevenire e ridurre gli effetti negativi nonché sfruttare i potenziali vantaggi e le opportunità derivanti dai cambiamenti cimatici, implementando parallelamente specifiche misure strategiche definite preventivamente.

Il progetto è focalizzato sulla determinazione di una metodologia comune per la definizione e l’implementazione delle strategie, sullo scambio delle conoscenze relative alla problematica dei cambiamenti climatici e all’efficienza energetica, nonché sull’analisi, la misurazione e la conservazione dei dati relativi al clima, dei piani di investimento e finanziari, nonché dei rischi strategici e delle opportunità, col fine ultimo di incentivare lo sviluppo di nuovi investimenti e la nascita di nuove attività sul territorio della Regione istriana. Uno dei risultati del progetto sarà un piano di azione (SECAP) congiunto per i territori di Cittanova, di Buie e di Verteneglio, che le amministrazioni si sono impegnate ad elaborare sottoscrivendo il Patto dei Sindaci per il Clima e l'Energia (cd. Covenant of Mayors).

Otto partner provenienti dall’Italia e dalla Croazia partecipano al progetto, il cui capofila è l’Università di Camerino (Italia). I partner del progetto sono: la società a responsabilità limitata IRENA d.o.o. - l’Agenzia regionale istriana per l'energia, il comune di San Benedetto del Tronto, il Servizio politica energetica, qualità dell'aria e S.I.N.A. del Dipartimento Governo del territorio e politiche ambientali della Regione Abbruzzo, la Città di Pescara, l’International centre for sustainable development of energy, la Regione Litoraneo-montana, la Regione spalatino-dalmata e il Comune di Vela Luka.

Il progetto si protrarrà fino a giugno 2021. Il valore complessivo dell’iniziativa, finanziata all’85% dai fondi FESR (European Regional Development Fund) attraverso il programma INTERREG Italia-Croazia è di 2.094.857,50 €, 179.545,00 dei quali destinati a IRENA.

Il secondo progetto, denominato ENERJ – Joint Actions for Energy Efficiency, è implementato in seno al programma INTERREG MED. Gli obiettivi dell’iniziativa sono:
1) Incrementare il numero delle azioni e dei piani implementati nell’ambito dell’efficienza energetica a livello locale e/o regionale: con ENERJ si proverà ad aumentare e a migliorare l’efficienza delle misure nell’ambito dell’efficienza energetica negli edifici pubblici, incoraggiando la collaborazione e adottando un approccio tecnologico innovativo per la definizione e l’implementazione di progetti energetici.
2) Influire sulla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas a effetto serra attraverso un’azione congiunta: si intende raggiungere l’obiettivo individuando quegli interventi strutturali vantaggiosi in grado di coprire un’area geografica estesa (quartieri delle città/area SEAP), nonché attraverso un’inclusione più attiva della cittadinanza e delle aziende locali.
3) Assicurare alle pubbliche amministrazioni la possibilità di implementare gli strumenti in maniera più efficace e aumentarne le possibilità di attingere a finanziamenti ricorrendo agli investimenti pubblico-privati: l’obiettivo del progetto ENERJ è di migliorare l’efficienza dell’impiego degli strumenti di pianificazione energetica (come i piani energetici nazionali e i SEAP), studiando e promuovendo nuovi meccanismi finanziari (EPC, tassa verde, partnership pubblico-privata, ecc.) dedicati alle misure di efficienza energetica negli edifici pubblici.

Nello specifico, per la Città di Novigrad-Cittanova verrà elaborato un progetto di miglioramento dell’efficienza energetica per la sede amministrativa, classificata come bene culturale. Nel progetto sono coinvolti undici partner provenienti da otto paesi membri dell’UE e da un paese IPA.

Il capofila è l’Agenzia di sviluppo delle autorità locali di Salonicco orientale (Grecia), mentre i partner sono la Federazione Andalusa dei Comuni e delle Province (Spagna), IRENA d.o.o. - l’Agenzia regionale istriana per l'energia (Croazia), l’Agenzia per l’Energia di Cipro (Cipro), l’Agenzia per lo Sviluppo di Gozo (Cipro), la Città metropolitana di Roma Capitale (Italia), l’Agenzia Locale per l’Energia del Goriziano (Slovenia), il Ministero dell’Energia e dell’industria (Albania), l’Agenzia Regionale per l’Energia e l’Ambiente del Nord Alentejo (Portogallo), l’Alleanza per il Clima Italia (Italia) e la Comunità intercomunale dell’Alto Alentejo (Portogallo).

Le attività si svolgeranno fino a ottobre 2019. Il valore complessivo dell’iniziativa, finanziata all’85% dal programma Interreg MED, è di 2.087.645,00 €, 155.700,00 dei quali destinati a IRENA.

Entrambi i progetti sono finanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).
 

 
 

Termini d'uso | Protezione della privacy | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.