Notizie

Giovedi', 14 dicembre si e' tenuta la quarta seduta del Consiglio cittadino

18.12.2017. /// Notizie / Consiglio cittadino
Giovedi', 14 dicembre si e' tenuta la quarta seduta del Consiglio cittadino.

I consiglieri hanno discusso in prima lettura della proposta del Bilancio cittadino per il 2018, che „pesa“ 52,84 milioni di kune. A spiegarlo in breve e' stato il sindaco Anteo Milos, analizzando innanzitutto le piu' importanti voci di spesa e gli investimenti pianificati per il prossimo anno. Siccome il nuovo Consiglio cittadino e' composto da un certo numero di consiglieri e consigliere nuovi e giovani, Milos ha colto l'occasione per spiegare non soltanto il bilancio proposto per il prossimo anno, bensi' ha preparato una breve presentazione educativa sulla struttura del bilancio inquanto documento finanziario fondamentale della Citta'. Ha parlato quindi della struttura delle entrate e delle uscite, delle fonti di finanziamento, dell'andamento del bilancio cittadino dagli anni scorsi a oggi e di altri parametri importanti. E' stato annunciato che la proposta definitiva del bilancio per il 2018 si trovera' nuvamente sui banchi consiliari esattamente tra una settimana, quando il documento dovrebbe essere approvato. Nel frattempo i consiglieri hanno l'opportunita' ai sensi della legge e del regolamento di procedura, di inoltrare al proponitore i propri emendamenti.

E' stata approvata la Relazione sul lavoro svolto dalla societa' commerciale Neapolis s.r.l., spiegata ai consiglieri dal presidente del consiglio direttivo Suad Kamber. Tra le altre cose Kamber ha precisato che nel 2016 la Neapolis ha realizzato un profitto dell'ammontare di 14,45 milioni di kune, il 13 per cento in piu' rispetto all'anno precedente, mentre le spese sono ammontate a circa 200 mila kune in meno.

I consiglieri hanno eletto i membri e i relativi sostituti del Consiglio dei giovani della Citta' di Novigrad-Cittanova. L'assessore Alen Luk ha spiegato che scaduto il mandato al consiglio precedente e' stato indetto il concorso per la candidatura dei nuovi membri. Tra le otto candidature pervenute il Consiglio mediante votazione segreta ha eletto i sette membri del nuovo Consiglio dei giovani con i relativi sostituti. Questi sono: Morana Odicki (sostituto Kristian Tuksar), Dina Kamber (sostituto Martin Božić), Ilari Miani (sostituta Ania Tuljak), David Ukaj (sostituta Ariana Gašparini), Simona Selar (sostituta Leona Šućur), Iva Nikačević (sostituta Ela Šoljan), Tomislav Bonić (sostituta Sara Krevatin).

E' stata approvata la Delibera di accesso al Patto dei sindaci per il clima e l'energia. L'assessore Alen Luk ha spiegato che si tratta di un accordo globale che definisce gli obblighi delle citta' al fine del raggiungimento degli obiettivi prestabiliti entro il 2030 che implicano il mantenimento della temperatura media del riscaldamento globale sotto i due gradi centigradi, l'aumento delle possibilita' dei firmatari a opporsi ai cambiamenti climatici, l'aumento dell'efficienza energetica e dell'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia. Questi obblighi verranno realizzati in base al Piano di azione per l'energia sostenibile e la lotta contro i cambiamenti climatici che verra' stilato entro due anni dalla firma del Patto.

E' stata approvata la delibera per il cofinanziamento della costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola. L'assessore Luk ha spiegato che la Regione istriana in conformita' all'Accordo con il Governo della RC ha accettato il cofinanziamento di una parte delle spese di costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola pari al 25 per cento delle spese complessive. Nella riunione di coordinamento dei sindaci della Regione istriana e' stato concordato che un terzo del credito a carico della Regione istriana, pari all'ammontare di 50 milioni di kune, ovvero a 70.078.912,34 interessi compresi, verra' cofinanziato dalle citta' e dai comuni della regione. I sindaci si sono accordati sui parametri in merito alla suddivisione di tale onere, che dipende dall'ammontare del bilancio di ognuna unita' di autogoverno locale (70%), dal numero di abitanti (20%), nonche' dal numero di pernottamenti turistici (10%). La Citta' di Novigrad–Cittanova in base a tali parametri si e' presa l'obbligo di versare nel periodo dal 2018 al 2036 un totale di 2.167.228,61 kune. L'ammontare annuale verra' pagato trimestralmente e il primo obbligo scadra' nel mese di giugno 2018.

E' stata approvata la delibera di sospensione dello stato di bene pubblico per una parte della p.cat. n. 1439/4 c.c. Cittanova. L'assessora Sandra Rugani Kukuljan ha spiegato che si tratta di un terreno nella frazione di Vidal che entra nel lotto n. 51 del Piano dettagliato di assetto della zona Vidal. La parte dell'immobile alla quale si riferisce la delibera in questione non rappresenta una strada non classificata e quindi non ha l'importanza di bene pubblico di utilizzo generale. Si tratta della superficie di 16 metri quadri. La delibera di sospensione dello stato di bene pubblico e' necessaria ai fini dell'acquisto della stessa in base alla richiesta inoltrata da parte della La mela costruzioni s.r.l. Cittanova e la Novigrad inženjering s.r.l. di Cittanova, comproprietarie della p.cat.nro. 1433/2 c.c. Cittanova, al fine di formare il lotto edificabile inedificato numero 51, ai sensi del PDA della zona Vidal.

E' stata accettata all'unanimita' la proposta della delibera di acquisto della loggia cittadina. L'assessora Rugani Kukuljan ha spiegato che la Regione istriana ha inoltrato alla Citta' l'offerta per l'acquisto della loggia, in base al diritto di prelazione garantito dalla legge, per il prezzo di 200.000 kune. Infatti, siccome si tratta di un bene culturale, in base alla Legge sulla tutela e la salvaguardia dei beni culturali la Regione istriana ha offerto l'acquisto di tale bene culturale alla Citta'. Il prezzo e' stato creato in base alla stima di un perito autorizzato del tribunale. Si e' conclusa cosi' la lunga battaglia giuridica durata 20 anni della Citta' di Novigrad-Cittanova per restituire alla citta' stessa, ovvero ai suoi cittadini, uno dei monumenti culturali piu' importanti, che a causa di una combinazione di circostanze e' finito in mani private.

E' stato approvato l'acquisto dell'immobile contrassegnato come p.cat.nro. 2180/6 c.c. Cittanova, in natura un terreno arativo della superficie di 470 m2, che si trova nel comprensorio del PDA S. Antonio, al prezzo di 352.500 kune. L'assessora Rugani Kukuljan ha spiegato che l'offerta e' pervenuta da parte dell'attuale proprietario Vanja Jurcan di Fiume, e siccome il terreno fa parte del lotto numero 18 formato da altre particelle di proprieta' della Citta', dopo questo acquisto la Citta' sara' l'unica proprietaria dell'intero lotto. La destinazione d'uso del terreno, ai sensi del PDA S.Antonio e' turistico-alberghiera e nell'ambito dello stesso e' possibile costruire un albergo con 80 posti letto.
 

 
 

Termini d'uso | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.