Notizie

Corone di fiori e lumini in ricorrenza della Giornata della vittoria e del ringraziamento della patria e della Giornata dei difensori croati

04.08.2019. /// Notizie
In ricorrenza della Giornata della vittoria e del ringraziamento della Patria e della Giornata dei Difensori croati, vicino alla croce centrale del cimitero cittadino una delegazione con a capo il sindaco Anteo Milos e la vicesindaco Sonja Šikanić, il presidente del Consiglio cittadino Vladimir Torbica e altri rappresentanti dei partiti politici e dai rappresentanti delle associazioni derivanti dalla Guerra patriottica HVIDRA di Umago e UHBDR 154, hanno posato corone di fiori e lumini e reso omaggio con un minuto di silenzio ai difensori croati caduti e a tutti quelli che hanno sacrificato la propria vita per la Croazia.

Ricordando brevemente gli eventi nel contesto dell'operazione militare Oluja, il cui anniversario viene commemorato il 5 agosto, che ha liberato la città di Knin e altre città croate e la maggior parte del territorio allora occupato, il sindaco cittanovese Anteo Milos ha detto: “Anche noi siamo qui oggi, in primo luogo, per commemorare e celebrare quel grande successo, ma anche la libertà e la società libera e democratica per cui i nostri veterani hanno combattuto nella guerra nazionale. Siamo qui oggi inoltre per rendere omaggio e ringraziare tutti coloro che si sono sacrificati con la convinzione di un domani migliore. Innanzitutto, per la pace, per la libertà, la democrazia, l'uguaglianza, ma anche un migliore standard sociale per i loro figli, le loro famiglie e tutti i cittadini della Repubblica di Croazia. Siamo qui oggi inoltre per ringraziare quelli tra voi e tra tutti i vostri compagni di arma che, quando era necessario, hanno lasciato l'Istria per difendere un futuro migliore di questo paese. È nostro compito rendere omaggio alle vittime della guerra, ricordare la sofferenza in modo che tali orrori non si ripetano alle generazioni future. Il nostro compito è quello di comunicare alle generazioni future la verità sulle azioni corrette dei nostri difensori, che, attraverso il loro sacrificio, coraggio e determinazione, ci hanno permesso di ricordare Oluja come legittima azione militare per la liberazione della Croazia", ha affermato il sindaco Milos ed ha concluso l’incontro di oggi ha confermato l’ottima collaborazione di tutte le associazioni di veterani locali e della città di Novigrad-Cittanova.

Ai presenti si è rivolto anche Mato Magdić, presidente dell'Associazione croata dei veterani di guerra - 154a brigata, che riunisce i veterani croati di Cittanova, Buie e Umago. “In questo luogo, sotto questa santa croce, rendiamo omaggio e ringraziamo i veterani croati caduti e tutte le vittime che hanno intrecciato le loro vite nella creazione, difesa e liberazione della patria croata. Allo stesso tempo ci rattristiamo per tutti, ma ricordiamo con gioia quei giorni di orgoglio e gloria e la grandiosa vittoria comune del nostro esercito, della polizia croata e di tutti i cittadini patriottici. La gloriosa azione militare Oluja fu un'operazione militare libera, magnifica, umana, perfettamente pianificata ed eseguita, pulita, vittoriosa e onorevole. È un simbolo di successo militare, eroismo e la corona di tutte le vittorie nella recente storia croata", ha detto Magdić, aggiungendo: "Lo stato e la gente croati ringraziano tutti i veterani croati e coloro a cui disabilità ha cambiato gravemente il normale corso della vita, a tutti i partecipanti di Oluja, molti dei quali sono qui oggi. Il contributo dei veterani croati nella creazione, difesa e liberazione della Patria è apprezzato nella nostra comunità locale. Come individui, godiamo di rispetto, e per ogni attività significativa e organizzata attraverso le associazioni, abbiamo il sostegno della comunità locale, al quale siamo grati”.
 

 
 

Termini d'uso | Protezione della privacy | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.