Notizie

Con la Seduta solenne del Consiglio cittadino celebrata la Giornata della Citta'

30.08.2017. /// Notizie / Consiglio cittadino
Nella ricorrenza della Giornata della Citta' e del santo patrono San Pelagio, il 28 agosto, negli ambienti della sala del cinema e alla presenza di un pubblico intervenuto molto numeroso some sempre, si e' tenuta la Seduta solenne del Consiglio cittadino. Alla seduta erano presenti anche i numerosi ospiti invitati per l'occasione – la vicepresidente della Regione istriana Giuseppina Rajko, i deputati al Sabor Giovanni Sponza e Furio Radin, i sindaci e vicesindaci delle citta' e comuni vicini, delle altre citta' amiche, nonche' i rappresentanti della vita culturale e sociale di Cittanova e dell'Istria. Come da tradizione, hanno presenziato alla serata pure i Cittanovesi che in questo giorno festeggiano il compleanno.

Ha aperto la seduta con un discorso di benvenuto, la vicepresidente del Consiglio cittadino Vivijana Fakin, che tra le altre cose ha dichiarato di essere orgogliosa del fatto che a Cittanova sia presente lo spirito di comunita' e di amore verso la propria citta' che hanno hanno reso possibile che Cittanova diventi un luogo migliore per vivere. Si sono rivolti al pubblico pure il deputato al Sabor Radin e la vicepresidente Rajko, che hanno dichiarato che Cittanova con i propri risultati puo' essere da esempio alle altre comunita'.

Come da tradizione in queste occasioni, il sindaco nel proprio discorso ha elencato le attivita' che l'amministrazione pubblica ha compiuto nello scorso anno e le nuove attivita' in programma nel prossimo futuro.

- La giornata di oggi e' improntata sul rafforzamento dell'identita' e sulla salvaguardia dei valori e delle tradizioni del territorio. Ricordiamo il passato, la cultura, le tradizioni, i successi e tutto quello che rende la nostra citta' cosi' speciale ai nostri occhi. La Giornata della Citta' e' anche la giornata del ringraziamento. Desidero ringraziare quindi tutti i concittadini che si impegnano ogni giorno per rendere la coesistenza di diverse culture piu' bella e migliore, ha dichiarato il sindaco Milos.

- I bisogni come la tutela sanitaria e sociale, la sicurezza, una buona istruzione, l'accessibilita' alle istituzioni prescolari e ai programmi sportivi e culturali sono alla base della nostra societa'. E' nostro compito supportare e promuovere lo sviluppo economico e ogni nuovo posto di lavoro e contribuire in questo modo alla qualita' e alla varieta' dei servizi pubblici e al miglioramento dello standard di vita. Gli investimenti nell'assetto della citta' e nell'economia, attraverso la costruzione dell'infrastruttura pubblica, devono essere visti come investimenti in quello che serve a tutti i segmenti della nostra comunita', ha aggiunto Milos, elencando alcuni dei maggiori investimenti nell'equipaggiamento dell'infrastruttura pubblica realizzati lo scorso anno. Ha ricordato che con la realizzazione dell'investimento di riqualificazione del molo della dogana e del porticciolo di Porporella, sono stati assicurati 40 nuovi ormeggi nel cuore della citta'. E' stata sistemata la riva operativa per le imbarcazioni turistiche e i pescherecci. L'investimento dell'Autorita' portuale del valore di 8,6 milioni di kune e' stato realizzato assieme all'aiuto finanziario del Ministero al traffico marittimo e all'infrastruttura, della Regione istriana e della Citta'. Abbiamo continuato ad investire nelle spiagge cittadine. Dopo quattro anni di profiqua collaborazione con il Ministero al turismo e' stata completata la 4. Fase di assetto della spiaggia di Rivarella. Sono stati investiti complessivamente 3,1 milioni di kune, dei quali il Ministero ne ha assicurati 1,7 milioni di mezzi a fondo perduto. E' stata sistemata pure una nuova spiaggia in zona Muiela, nell'ambito della quale e' stata risanata la costa e costruito un muro di sostegno della lunghezza di 100 metri, per proteggere la costa dall'erosione del mare. Abbiamo continuato con l'equipaggiamento comunale delle strade negli abitati di Dajla, Vidal e Fachinia. E' stata riqualificata una parte della Via dei Moreri con un investimento comune con l'Aquedotto istriano. Quest'inverno continueremo con la seconda fase di assetto, che prevede la costruzione della nuova rete dell'acquedotto e l'assetto della strada e delle aree pedonali. Con una collaborazione pubblico-privata sono stati sistemati pure quattro vani commerciali nell'ambito della palestra sportiva.
- Le aree verdi rappresentano una parte importante del nostro tessuto urbano e anche quest'anno sono state arricchite con nuovi contenuti. Con i nuovi campi gioco per i bambini sistemati quest'anno ne abbiamo complessivamente 25 e con diritto possiamo dire di essere una citta' verde e amica dei bambini. Con la riqualificazione del Parco dei Giovani, del campo giochi nell'abitato di Mareda e con la sistemazione di un nuovo parco e parco giochi nell'abitato di Vidal, abbiamo raggiunto il numero di 90000 m2 di aree verdi tra parchi e parchi gioco per bambini. Aggiungiamo a questi altri 600000 m2 di aree verdi pubbliche sistemate e mantenute dall'azienda Neapolis, arriviamo a una superficie complessiva di 70 ha di terreno a disposizione dei nostri cittadini, per il gioco, lo sport e la ricreazione, ha precisato Milos, aggiungendo: „Grazie a tutti questi investimenti pubblici nel corso degli anni e grazie pure a molti investimenti privati, Cittanova e' oggi una citta' sistemata, ordinata, con molto verde, una citta' con un'infrastruttura pubblica di qualita' e accessibile, un centro storico caratteristico, una citta' che con i suoi indici economici positivi giustifica l' impegno e gli investimenti compiuti. Oggi l'economia cittanovese registra un aumento del numero di imprenditori, una grande percentuale di occupazione e le entrate fiscali degli ultimi anni sono un indice sicuro di ripresa economica.“

Parlando dell'economia il sindaco ha aggiunto: „Anche se Cittanova e' una citta' orientata verso il turismo, con lo sviluppo della zona industriale Vidal e con gli investimenti nell'agricoltura e nella pesca, e' diminuito il problema della disoccupazione e si sono create le condizioni per il lavoro durante tutto l'anno, non soltanto stagionalmente. Nei prossimi quattro anni sono in programma alcuni investimenti nella zona industriale Vidal, del valore complessivo di 100 milioni di kune che prevedono l'apertura di 50 nuovi posti di lavoro. Oltre agli investimenti nelle attivita' produttive, l'economia cittanovese che si basa sul turismo, si aspetta i maggiori investimenti proprio nel settore turistico. Sono in preparazione molti investimenti in nuovi contenuti turistici e in nuove strutture di accoglienza, mentre il nuovo albergo dell'azienda Aminess, la cui costruzione iniziera' nel 2018, aumentera' la qualita' dell'offerta alberghiera a Cittanova e completera' i prodotti turistici che l'azienda alberghiera offre.“

Nel suo discorso Milos ha parlato anche degli ottimi risultati turistici: „I buoni risultati turistici di quest'anno parlano di un aumento dei pernottamenti, degli arrivi e dei profitti in tutti i segmenti dell'offerta turistica e su tutti i mercati importanti. Anche quest'anno sono aumentati i pernottamenti fuori stagione grazie alla promozione del turismo sportivo e alle manifestazioni gastronomiche .“

Nell'ambito dei piani per il prossimo futuro, sia per il prossimo anno che per il periodo fino al 2021, Milos ha annunciato l'ampliamento dell'impianto di depurazione delle acque reflue fino al terzo grado di depurazione, del centro di raccolta dei rifiuti riciclabili di Salvella, del parco ornitologico alla foce del fiume Quieto, la costruzione del porticciolo di Daila, la riqualificazione della Piazza grande, l'introduzione di Internet a banda larga, la costruzione del centro sportivo di Marcheti con lo stadio di calcio e il bike-park, l'ampliamento del campo di tiro di Businia, la continuazione della ricostruzione della strada D-75 da Celega a Stanzia Rosello, la riqualificazione del Parco dei pescatori e del Parco Irma Benčić, la sistemazione di Strada Contessa, la riqualificazione della stazione degli autobus e la costruzione di un nuovo parco ricreativo a Pineta.
Ci aspetta l'approvazione del nuovo Piano regolatore, un documento fondamentale per il nostro sviluppo. Sono dell'opinione che gia' oggi abbiamo un Piano regolatore di qualita', ma con quello nuovo creeremo condizioni migliori per lo sviluppo dell'economia, per la salvaguardia del territorio e la vita dei cittadini. Desideriamo lo sviluppo e appoggeremo quelli che rispettano il territorio e la salvaguardia delle bellezze della nostra costa, del verde dei boschi, della tradizione dei vigneti e degli uliveti coltivati a favore delle persone che qui vivono.

Come vedete, ci aspettano molte belle sfide, molti progetti che vogliamo e che possiamo realizzare, ha dichiarato Milos aggiungendo: „Ma, indipendentemente dal numero e dall'ampiezza dei piani che ci siamo prefissi, rimaniamo aperti verso nuove iniziative, nuove idee, sempre pronti ad ascoltare i giovani. Colgo l'occasione per invitare i giovani a essere attivi, a esporre le proprie opinioni e le proprie critiche. Ognuno di noi singolarmente, cosi' anch'io, siamo parte dell'identita' di questi luoghi, ma i giovani e soltanto i giovani rappresentano l'identita' del nostro futuro. Per questo creiamo valori nuovi, siamo diligenti e responsabili verso la citta' in cui viviamo con piena fiducia nei giovani perche' sono proprio loro i creatori del nostro futuro“, ha concluso il suo discorso il sindaco di Cittanova, accompagnato da un lungo e fragoroso applauso.

La seconda parte della seduta solenne e' stata dedicata ai vincitori dei risconoscimenti pubblici, ovvero dello stemma della Citta' di Novigrad-Cittanova. Hanno ricevuto lo stemma l'Universita' Popolare di Trieste, per aver contribuito alla salvaguardia della cultura italiana, l'imprenditore in pensione Slavko Sinčić, per il suo lungo lavoro imprenditoriale e il giovane musicista Denis Makin, per il suo contributo alla vita sociale della comunita'.

A nome di tutti i premiati Makin ha ringraziato quelli che hanno riconosciuto l'impegno, il lavoro e l'entusiasmo dei laureati di quest'anno. Anche quest'anno i premiati sono stati presentati con un breve film documentario.

Aggiungiamo che l'inno della Repubblica di Croazia e la canzone ufficiale della Regione istriana sono stati cantati dalla giovane Cittanovese Reana Miloš accompagnata al pianoforte dalla sorella Dajana. Dopo la fine della parte ufficiale della seduta Denis Makin ha presentato la sua canzone d'autore accompagnato dai suoi colleghi musicisti Leo Anđelković e Toni Bassanese, anche loro di Cittanova.
 

 

Termini d'uso | Impressum | RSS

Copyright © 2011 Grad Novigrad | La Citta' di Cittanova.